Energia pulita. In ora buona!

I XIX e XX secolo, si svilupparono a partire dal modello basato sullo sfruttamento dei combustibili fossili. Petrolio, gas e carbone diventarono l’energia trasformatrice, in grado di condurre l’umanità verso la luna. Il secolo XXI inizia con una visibile riduzione di queste energie, e demanda conseguenze ambientali, prodotto dall’emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera, generando fenomeni come l’effetto serra e il riscaldamento globale sulla Terra. Tecnologicamente ci sono voluti anni per imparare, le scienze hanno aperto la strada ancora una volta ed è arrivato il momemto di produrre un cambiamento nel modello energetico. Di qui che le “fonti rinnovabili” sono visti come la grande soluzione di questo secolo, perché oltre ad essere quasi pulita, sono inesauribile.

Guidati dalle mani della natura  i secoli della profondità energetica stanno prossimi a chiudere il suo ciclo. Ora a portata di mano, dei nostri sensi, c’è la soluzione. Di seguito sono descritte, nuove fonti di energia, che ci stavano aspettando per migliaia di anni fa.

Serbatoi di energia luminosa, come il grande Sole e tecnologie termiche e fotovoltaiche. È una risorsa infinita, perché ogni anno il sole getta energia 4.000 volte più di quanta ne consumiamo, questo significa che il suo potenziale è virtualmente illimitato. Libero di emissioni zero che ingrandiscono l’effetto serra, usare l’energia gettata dal sole è una dele proposte tecnologiche per fermare i cambiamenti di riscaldamento globale. L’intensità di energia disponibile in un dato punto sulla Terra dipende dal giorno dell’anno, tempo e latitudine. Inoltre, la quantità di energia raccolte dipende dall’orientamento del dispositivo ricevente. Oggi è une delle energie rinnovabile più sviluppate in tutto il mondo.

Serbatoi di energia eolica. Che abbiamo perfezionati attraverso la tecnologia eolica. Questo tipo di energia non produce emissioni e non finisce nel tempo. Una turbina eolica solo di un megawatt (1 MW) che operano per un anno può sostituire l’emissione di oltre 1.500 tonnellate di anidride carbonica, 6,5 tonnellate di biossido di zolfo, 3,2 tonnellate di ossidi di azoto e 60 tonnellate di mercurio . La stessa tecnologia è modulare e scalabile: le applicazioni di turbine eoliche possono assumere molte forme, tra cui impianti eolici di grandi dimensioni, generazione distribuita e sistemi di utilizzo finale. Le applicazioni possono utilizzare strategicamente le risorse del vento in modo di contribuire a ridurre i rischi per il aumento nella carica o consumo e costi derivanti dai tagli. Inoltre riduce visibilmente la dipendenza dai combustibili convenzionali. Inoltre, i venti che producono onde che generano energia. Oggi si sono sviluppate tecnologie per l’utilizzo di energia del moto ondoso, che utilizza l’energia cinetica delle onde del mare per generare elettricità. La maggior parte dei produttori di energia del moto ondoso sono laboratori privati e aziende emergente, ma la gara per portare sul mercato questo tipo di alternativa è iniziata.

Serbatoi energetici della Luna. Con la tecnologia “mareomotriz”, le maree lunari ci aiutano a produrre energia. Il principio di utilizzo delle maree è la stessa fin dai tempi antichi, in cui sono state costruite dighe che hanno permesso che l’acqua poteva essere immagazzinata e quando la marea era alta, si faceva un backup in modo che non poteva tornare al mare e quando la marea scendeva, l’acqua immagazzinata era rilasciata libera e si muovevano le palette che usavano i molini, ecc. Oggi, con una tecnologia avanzata, quel acqua immagazzinata passa attraverso vari canali che contengono un elica che al muoversi genera energia elettrica come dettato dalle leggi fatte da Michael Faraday oltre 150 anni fa.

Serbatoi energetici dalle acque. L’energia idroelettrica è ottenuta dall’acqua in movimento. Dove il potere dell’acqua viene convertita in energia meccanica al muoversi le spolette di una turbina in un impianto idroelettrico, dove è convertito in energia elettrica. L’energia idroelettrica è rinnovabile, non inquinante e produttore di alta energia.

Serbatoi di vapori vulcanici. Chiamata energia geotermica, utilizzando acqua calda che proviene dal profondo della crosta terrestre per far girare le turbine e produrre elettricità. Produce poche emissione di anidride carbonica e possono reintrodurre l’acqua usata di nuovo nella terra per essere riutilizzati, rendendo completamente sostenibile. Applicabile solo nelle regioni in cui c’è attività vulcanica, o dove due placche tettoniche si incontrano. Per questo motivo, i luoghi come l’Indonesia e le Filippine, che si trovano nell ‘”anello di fuoco” del Pacifico, o in California, con linee di frattura multiple e sorgenti d’acqua calda sono i mercati forti per questo tipo di energia.

E serbatoi energitici dalle piante. A titolo di esempio, la produzione di etanolo, un biocarburante che si può miscelare con la benzina è fatto dallo zucchero fermentato, e il maiz è la fonte principale. Attualmente, ci sono veicoli che possono funzionare su una miscela di 90% benzina e 10% di etanolo, anche quando non c’è sufficiente etanolo a base di maiz prodotto attualmente per rispondere a questa demanda. Ci sono anche macchine che possono andare con il 85% di etanolo e anche con etanolo puro, ma questi veicoli sono ancora di fabricazione limitata.. Iniziamo cosí, il secolo “verde e blu”, rinnovando il nostro modello energetico, per disintossicare i polmoni e la pelle del Pianeta Terra.

Lenin Cardozo – Hugo Méndez / ANCA24 Italia

Advertisements

Informazioni su ANCA24italia

Notizie ambientaliste, ecologiste e conservazioniste dalle Americhe
Questa voce è stata pubblicata in Articoli. Contrassegna il permalink.

82 risposte a Energia pulita. In ora buona!

  1. Major thankies for the post. Awesome.

    Mi piace

  2. Thanks for the blog article.Really looking forward to read more. Cool.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...