Marea nera nel sud del Lago di Maracaibo, comune di Catatumbo, stato di Zulia

È stato un attentato a un oleodotto quello che  ha provocato uno sversamento di petrolio nel fiume Catatumbo. L’oleodotto è gestito dalla Compagnia Petróleos del Norte, operatore dell’azienda Colombiana de Petróleos (Ecopetrol), che si trova nel Norte di Santander, Colombia.

Ma l’origine della marea nera nelle acque del Congo Mirador e Ologás proviene dal Lago di Maracaibo, comune di Catatumbo, stato di  Zulia. PDVSA, Petróleos  de Venezuelala  Sociedad Anónima,  ha rotto il silenzio e li diede ragione ai pescatori  residenti di Catatumbo.

“L’idrocarburo trovato  in questi «pueblos de aguas» è il prodotto di una chiazza di petrolio in viaggio, tipo iridescente, provenienti da operazioni nel  Lago di Maracaibo a seguito di una perdita in una linea sublacustre” secondo dichiarazione rilasciata dalla compagnia statale di petrolio PDVSA.

Il testo ha inoltre riferito che i lavori di raccolta hanno cominciato. “Le unità Lacustre, attrezzature di raccolta  e personale specializzato, con il sostegno dei pescatori locali ripuliscono la zona”.

Gli abitanti di Congo Mirador e Ologás, assicurano che le macchie oleose  uccidono i pesci e finiscono con il turismo. “Abbiamo più di dieci giorni senza poter andare a pescare. Viviamo della pesca di «cangrejas», «manamanas», «bocachico» e altri pesci che si producono nella laguna, ma tutto ciò  è pieno di petrolio, non abbiamo da mangiare”, ha detto Luis Villamil, un uomo di 67 anni che fin dalla sua giovinezza lavora nella pesca.

I suoi compagni di lavoro e le persone di Congo Mirador e Ologás sono d’accordo che il crudo che macchia il fiume Catatumbo proviede dal oleodotto colombiano.  Ma che il pretrolio che hanno visto in entrambi le città  viene da un tubo rotto nel Lago di Maracaibo.

“Tutta la laguna di Ologás  è piena di petrolio. Questa macchia viene dal Lago, portato dai «marullos». Ti alzi e senti la panna di petrolio sui piedi e nessuno fa niente per risolvere il problema”, ha detto Francisco Angel Romero, un altro pescatore.

PDVSA, fino a ieri, non aveva visitato nessuno dei due paesi. “Non possiamo pescare per il petrolio, i nostri figli non possono andare a scuola, perché sono tutti tinti di nero, non si può sopportare l’odore di petrolio”. La comunità non ha acqua potabile per preparare il cibo, lavare i vestiti e pulire le loro case. “¡Questo è il caos! Abbiamo bisogno del vostro aiuto urgente”, ha avvertito Tania Villasmil, portavoce del consiglio comunale di Congo Mirador.

Negligenza

L’ingegnere agronomo, Nerio Romero, membro dell’Associazione per la Conservazione del Lago di Maracaibo (Aclama), ha riferito che dal 2001, PDVSA non fa simulazione  per il controllo dello  sversamento di petrolio né utilizza apparecchiature di controllo per tali eventi.

“Prima  il dispositivo di risposta  agiva nel giro di una o mezz’ora, ora ci vuole molto più tempo per reagire, causando gravi danni ecologici e ambientali”, ha dichiarato Romero. Inoltre,  ha detto che tra il 1980 e il 2000 PDVSA ha assistito a più di 40  sversamenti di petrolio dalla Colombia. “Tuttavia, sin dall’inizio del mandato del presidente Chavez non si ha registrato nessun dispositivo  di risposta per tali eventi”.

L’ingegnere ha spiegato che se un incidente è affrontato nei  primi cinque o sei giorni, dopo  dieci  giorni il crudo potrebbe essere raccolto completamente.

Ha poi aggiunto che il Venezuela ha tre apparecchiature autoexpulsadores (navi) che dovrebbe rimanere in mare per la pulizia, ma queste navi sarebbero fuori servizio.

PDVSA agisce

PDVSA occidentale ha rilasciato una dichiarazione che diceva che il piano di emergenza nel fiume Catatumbo rimane dopo i tre attentati su due oleodotti in Colombia. Hanno confermato che gli attacchi sono stati perpetrati la scorsa settimana, tra il 7 e il 10 marzo.

Ci sono due barriere in due punti di controllo del fiume dallo scorso venerdì 9 marzo, quando il piano è stato attivato. Le difese e punti di raccolta rimangono nella zona di Caño Tibi e  La Borrachera.

Durante il fine settimana, attrezzature per la raccolta del crudo sono stati trasferite al fiume per raccogliere tracce di petrolio, che prima dell’attivazione del piano d’emergenza di PDVSA si sono presentati nel bacino del fiume.

Francisco Arias Cardenas, deputato all’Assemblea Nazionale del PSUV, ha sorvolato la zona e osservo i danni e il lavoro di PDVSA per controllarli.

Piano di Contingenza

L’Associazione per la conservazione del Lago di Maracaibo (Aclama) raccomanda il  seguente protocollo:

  1. Collocare i contenitori: barriere che galleggiano in acqua per evitare che il petrolio si diffonda sul  mare o fiume.
  2. Schiumatoi o spazzini: questi succhiano il petrolio una volta che è stato localizzato.
  3. Immergendo l’apparecchiatura sorbente: panni speciali utilizzati per estrarre le ultime particelle rimanenti sulla superficie

Hugo E. Méndez U. / ANCA24  Italia. Fonte:  Sergio Villasmil  e Andrea Terán, Catatumbo. Diario La Verdad, 14/03/2012 y 15/03/20212.

Annunci

Informazioni su ANCA24italia

Notizie ambientaliste, ecologiste e conservazioniste dalle Americhe
Questa voce è stata pubblicata in Articoli. Contrassegna il permalink.

94 risposte a Marea nera nel sud del Lago di Maracaibo, comune di Catatumbo, stato di Zulia

  1. magnificent submit, very informative. I wonder why the opposite experts of this sector do not understand this. You should continue your writing. I am sure, you have a great readers’ base already!

    Mi piace

  2. You made some clear points there. I did a search on the issue and found most persons will agree with your website.

    Mi piace

  3. Games ha detto:

    I have been checking out some of your posts and i can claim clever stuff. I will surely bookmark your blog.

    Mi piace

  4. schlüsseldienst ha detto:

    Hi there, You’ve done an excellent job. I will definitely digg it and personally recommend to my friends. I’m confident they’ll be benefited from this website.

    Mi piace

  5. Hey, you used to write wonderful, but the last few posts have been kinda boring��� I miss your tremendous writings. Past several posts are just a bit out of track! come on!

    Mi piace

  6. I think this is a real great article.Really thank you! Want more.

    Mi piace

  7. Very nice post and straight to the point. I don’t know if this is really the best place to ask but do you folks have any thoughts on where to employ some professional writers? Thx 🙂

    Mi piace

  8. Thank you for another fantastic post. Where else could anyone get that type of information in such an ideal way of writing? I’ve a presentation next week, and I’m on the look for such information.

    Mi piace

  9. I’m often to running a blog and i really recognize your content. The article has actually peaks my interest. I am going to bookmark your website and keep checking for brand spanking new information.

    Mi piace

  10. Click here ha detto:

    I’ve learn a few excellent stuff here. Definitely price bookmarking for revisiting. I surprise how a lot effort you place to make any such excellent informative website.

    Mi piace

  11. Fantastic article post.Really looking forward to read more. Keep writing.

    Mi piace

  12. list hyip ha detto:

    Im thankful for the blog. Really Great.

    Mi piace

  13. criação de site ha detto:

    Thanks-a-mundo for the blog article.Thanks Again. Much obliged.

    Mi piace

  14. classificados ha detto:

    Thanks again for the article post.Thanks Again. Really Great.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...