3 Assassini in serie della natura

1. La borsa di plastica.

La borsa della spazzatura finalmente è arrivata ​​nella discarica, ei bambini che lì lavorano, corrono a prenderela e giocare con essa, prendendola a calci come un pallone da calcio,  fino a quando, finalmente, la spezzano e come se fosse una pentolaccia -“pignatta”- di una festa di bambini si  avventano sulla borsa e la scrutano cercando un tesoro nascosto.

Spaccata la borsa, il vento la trascina e già fatta a pezzi rimane intrappolata dal ramo di uno dei pochi alberi rimasti intorno alla discarica. La forza del vento la sta spaccando finchè si trasforma in piccole strisce spargendola nei terreni adiacenti.

La lucertola morta di fame per la mancanza di vegetazione nella zona, vede la striscia di plastica che libera un cierto  splendore quando la luce del sole in essa si riflette e con cautela si avvicina e in microsecondi la inghiotta. Dopo pochi minuti sente le dolorose convulsioni nello stomaco che produce la plastica dentro il suo corpo e morente comincia a tremare involontariamente.

In lontananza il falco “Cari Cari” scopre alla lucertola e di  un colpo la cattura e come un gran piatto gourmet  la degusta sulla cima di un albero vicino. Un’ora dopo, il falco, scosso dal  dolore nello stomaco crolla agonizzante, la stessa striscia di plastica che ha mangiato la lucertola gli ha causato la morte.

Al falco schiantato sulla terra, gli fa un giro l’avvoltoio nero fino a che inizia il suo  lavoro di pulizia, con tanta sfortuna per lui –l’avvoltoio-  che torna a al suo tratto digestivo la striscia di plastica che ore dopo uccide anche lui. L’avvoltoio è disintegrato dai “bachacos” rossi della zona (grandi formiche carnivore) e diventato polvera questo nobile uccello, libera la striscia di plastica, che ancora una volta sarà spinta dai venti verso il terrapieno o un  qualsiasi fiume, lago o mare, per continuare i suoi  crimini durante 100 anni ancora.

2.      Pesticidi ed erbicidi.

A pochi chilometri dalla discarica, stanno spruzzando un pesticida per controllare i parassiti che consumano il fogliame che è destinato per il pascolo di mucche.

Un rospo attratto dalle perle o cristalli di veleno da un “lenguazo” cattura un paio di loro e lo ingoia. In pochi secondi entra in coma per avvelenamento e prima di morire la serpente di savana, quella  che sulla schiena  è punteggiata di nero, verde e marrone e ventre giallo, da un solo morso lo prende e si dà un banchetto. Allo stesso modo, la serpente in pochi minuti è già morente e comincia a tremare in modo incontrollabile. Due uccelli trampolieri che vedono in lontananza si avvicinano sulla serpente e catturandola si contendono il premio.

L’uccello adulto si è imposto e la porta via. In poche ore il veleno fa la il suo lavoro di nuovo. Il corpo rigido dell’airone, comincia ad alimentare l’avvoltoio fortunato e così, ancora una volta il ciclo delle morti per avvelenamento continua.

3.      Pallini di piombo.

Molto vicino al “zamural” –luogo dove si trovano gli avvoltoi-, un cacciatore di frodo spara il suo colpo contro alcuni piccioni per vedere come è buona la sua mira,   le centinaia di pallini di piombo che non raggiungono nessuno di questi uccelli cadono ovunque. Questa azione provoca un terribile inquinamento di piombo –saturnismo- di questi spazi.

Il saturnismo è il fenomeno di avvelenamento che si verifica quando gli uccelli ingeriscono pallini di piombo provenienti dalle cartucce utilizzate dai cacciatori. Gli uccelli li ingeriscono scambiandoli per i sassolini che li  aiutano a digerire il cibo. Questi pallini di piombo sono conservati nel ventriglio degli uccelli, che è il luogo dove si verifica la molitura o macinazione del cibo.

Il piombo sparisce o si scioglie nei succhi gastrici assorbendosi una certa quantità da parte   dell’organismo… pochi giorni dopo compaiono i primi sintomi, problemi digestivi e nervosi, che causano diarrea e perdita di equilibrio. Centinaia di uccelli muoiono subito nascosti tra la vegetazione.

Poi i “bachacos” o avvoltoi come fanno sempre la pulizia liberando degli organismi ai pallini assassini di piombo, minuti o ore dopo si riavvia di nuovo il ciclo delle morte in serie.

Lenin Cardozo – Hugo E. Méndez U. | ANCA24 Italia

Advertisements

Informazioni su ANCA24italia

Notizie ambientaliste, ecologiste e conservazioniste dalle Americhe
Questa voce è stata pubblicata in Articoli. Contrassegna il permalink.

112 risposte a 3 Assassini in serie della natura

  1. Really appreciate you sharing this article post.Really looking forward to read more. Much obliged.

    Mi piace

  2. You must participate in a contest for probably the greatest blogs on the web. I will suggest this web site!

    Mi piace

  3. Watches ha detto:

    Thank you, I’ve recently been looking for info about this topic for ages and yours is the best I’ve discovered till now. But, what about the bottom line? Are you sure about the source?

    Mi piace

  4. You need to take part in a contest for among the finest blogs on the web. I’ll suggest this website!

    Mi piace

  5. Of course, what a great website and illuminating posts, I surely will bookmark your blog.Have an awsome day!

    Mi piace

  6. www.gukib.com ha detto:

    一次高数课上,老师问我一兄弟:「微积分是很有用的学科,学习微积分,我们的目标是?」那老兄当时在开小差,遂不假思索高声道:「没有蛀牙!」全班爆笑。经典笑话:图片与肚皮 幼儿园某老师说普通
    http://www.gukib.com

    Mi piace

  7. Thanks for sharing, this is a fantastic post. Keep writing.

    Mi piace

  8. I’ve read some good stuff here. Definitely worth bookmarking for revisiting. I surprise how much effort you put to create such a great informative website.

    Mi piace

  9. I have not checked in here for a while since I thought it was getting boring, but the last few posts are good quality so I guess I will add you back to my everyday bloglist. You deserve it friend 🙂

    Mi piace

  10. choice ha detto:

    I’ve recently started a website, the information you offer on this web site has helped me tremendously. Thank you for all of your time & work.

    Mi piace

  11. bobi review ha detto:

    Helpful information. Fortunate me I discovered your web site unintentionally, and I’m stunned why this accident didn’t took place earlier! I bookmarked it.

    Mi piace

  12. seo ha detto:

    Hey, thanks for the post.Really thank you! Cool.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...