Venezuela: Azul Ambientalistas presenta Campagna senza inmmondizia è meglio

sin basuraLa Fondazione Azul Ambientalistas, da Maracaibo, regione Zulia,Venezuela, ha presentato una proposta per affrontare il grave problema ambientale che rappresenta la produzione incontrollata di immondizia in Maracaibo.

Spiegano loro che la immondizia è il principale problema ambientale del Venezuela e dell’America Latina, così l’hanno determinato gli studi effettuati da ambientalisti e  organizzazioni ecologiste per oltre un decennio.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel 2010, ha stabilito che ogni persona genera circa 1,40 kg di rifiuti al giorno. Solo negli ultimi cinque anni si è registrato un aumento del 40% della produzione della stessa in tutto il mondo.

La mancanza di politiche pubbliche orientate verso l’educazione,  l’addestramento e la formazione ambientale con infrastrutture adeguate per la gestione dei rifiuti prodotti ha portato, come conseguenza che in generale il sistema di raccolta e disposizione crolli.

La maggior parte delle cosiddetti discariche, anche se sono state costruite correttamente, adeguatamente, finiscono essendo “discariche” di immondizia a cielo  aperto.

È molto semplice. Mentre produciamo immondizia, nessuno sforzo o “buone intenzioni” saranno sufficienti per risolvere questo grave problema. Dobbiamo generare le politiche di educazione ambientale massificata con l’installazione  infrastrutture adeguate.

Secondo gli esperti della Fondazione Azul Ambientalistas, “Dobbiamo smettere di produrre immodizia. E generare rifiuti attraverso la separazione dell’organico e l’inorganico, con la corretta classificazione in base all’origine dei rifiuti, affinché potremmo ottenere rifiuti riutilizzabili e riciclabili”.

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki Moon, ha detto nel discorso di apertura della 66a sessione dell’Assemblea generale, che “…tra le cinqueopportunitàoperativeper modellare il mondo, la tutela dell’ambiente è fondamentalee solocon l’educazione saremmo capaci di produrreun grande cambiamentodi atteggiamento massivo per la conservazione, dovele scuole sonoil punto di partenza”.

Ecco perché la Fondazione Azul Ambientalistas cerca con una proposta oggettiva e semplice sollecitare ai governi, una volta per tutte, di assumersi la responsabilità condivisa per migliorare le condizioni ed eliminare il terribile flagello della produzione di immodizia.

Invitiamo tutti a conoscere la nostra ricerca e proposta  per servire come modello, dato che si basa sui programmi che hanno avuto molto successo come lo sono le Ecoescuela, Ecoaziende e Ecocomunità, così lo manifestano i dirigenti di queste ONG venezuelane.

Per conoscere di più su questa proposta visita il sito: http://www.azulambientalistas.org/Una-Verdadera-Propuesta-para-el-Problema-de-la-Basura.html

 Gustavo Carrasquel, ambientalista venezuelano | ANCA24 – Hugo E. Méndez U., giornalista ambientalista venezuelano | ANCA24 Italia

Advertisements

Informazioni su ANCA24italia

Notizie ambientaliste, ecologiste e conservazioniste dalle Americhe
Questa voce è stata pubblicata in Articoli. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...